Gnocchi di zucca (senza patate) conditi con burro, mandorle e semi di zucca tostati

Pubblicato il 2021-11-17
Gnocchi di zucca (senza patate) conditi con burro, mandorle e semi di zucca tostati

Semplicissimi da fare, versatili e deliziosi per gli amanti della zucca da gustare in tutti i modi: ecco gli gnocchi alla zucca senza l'aggiunta di patate per gustare puramente tutto ciò che di buono sa regalarci la zucca al palato.

Io ti consiglio di gustarli in modo semplice con dell'ottimo burro e della frutta secca tostata per dare un tocco di croccantezza al morso.

Alla fine della ricetta trovi 3 interessanti abbinamenti di vino del sommelier Marco Vitale.

Utensili

  • Schiacciapatate

  • Tagliere o spianatoia

  • Ciotola

  • Forchetta, cucchiaio e cucchiaino

  • Ampia pentola

  • Teglia da forno

  • Coltello molto lungo e forte per tagliare la zucca

  • Ampia padella antiaderente

  • Schiumarola

Ingredienti

Dosi per 4 persone
  • Zucca varietà Hokkaido oppure Mantovana 850 g (peso totale con tutta la buccia)

  • Farina di grano tenero "00" 60 g

  • Fecola di patate 35 g

  • 1 uovo intero

  • Noce moscata grattugiata q.b.

  • Mandorle pelate 70 g

  • Semi di zucca sbucciati 60 g

  • 4 foglie di salvia

  • Timo fresco q.b.

  • Olio extravergine d'oliva q.b.

  • Burro di ottima qualità 80 g

  • 2 limoni biologici con la buccia non trattata

  • Sale q.b.

Procedimento

1. Taglia a pezzi la zucca senza eliminare via la buccia e metti a cucinare in forno preriscaldato statico a 190 gradi per circa 45 minuti.

2. Quando la polpa della zucca è morbidissima, tirala fuori dal forno. Separa la polpa dalle bucce con l'aiuto di un cucchiaio e coltello.

Per la buona riuscita degli gnocchi, è fondamentale che la zucca sia asciuttissima e morbida. Anche se usando uno dei tipi di zucca che ti ho suggerito non dovrebbe accadere, se ci fosse acqua accumulata dalla polpa strizzala via perfettamente schiacciandola con una forchetta.

3. Quando è ancora molto calda, schiaccia la polpa della zucca con lo schiacciapatate in cui avrai inserito il filtro con i buchi più piccoli e fini. Mettila in un'ampia ciotola.

4. Aggiungi la noce moscata grattugiata, la farina e la fecola di patate grattugiate e l'uovo in precedenza leggermente sbattuto con una forchetta, insaporisci di sale e mescola per bene con un cucchiaio fin quando il composto non è perfettamente amalgamato. Lascia risposare una mezz'oretta al riparo da fonti di calore.

A questo punto vedrai che l'impasto sembrerebbe troppo molle, ma è giusto che sia così e vedrai che i tuoi gnocchi verranno tenerissimi.

5. Componi gli gnocchi. Prendi una spianatoia o tagliere, versaci sopra abbondante farina di grano tenero e con un cucchiaino da tè prendi di volta in volta un pochino di impasto alla zucca. Ti consiglio di riempire circa mezzo cucchiaino. Una volta poggiato il mucchietto d'impasto sul tagliere infarinato, lavora leggermente con le mani arrotolandolo e facendone un formato tondeggiante leggermente rettangolare.

6. Poggia ogni gnocco su un'ampia teglia (avrai bisogno di 2-3 teglie) ricoperta con un canovaccio in cotone leggermente infarinato, distanziandolo a sufficienza l'uno con l'altro. Metti da parte.

7. In una padella antiaderente versa un filo d'olio d'oliva e fai tostare a fuoco vivace prima le mandorle con un po' di sale e abbondante timo fresco finché diventano ben ambrate e croccanti; poi toglile via e fai la stessa cosa tostando i semi di zucca .

8. In un'ampia padella antiaderente metti il pezzo di burro.

9. Prendi un'ampia pentola e fai bollire abbondante acqua aggiungendo il sale. Versa gli gnocchi nella pentola bollente e lascia cuocere finché salgono in superficie.

10. Nel frattempo accendi il fornello con la padella e burro e lascia fondere il burro con le foglie di salvia. Quando gli gnocchi solo saliti in superficie, hanno raggiunto cottura perfetta e puoi procedere a rimuoverli immediatamente con una schiumarola .

Attenzione a non farli cuocere un attimo di più perché diventano facilmente scotti. Quando arrivano a galla, toglili immediatamente e versali nella padella con burro e salvia facendoli insaporire a fuoco vivace per 2-3 minuti.

11. Procedi all'impiattamento: versa gli gnocchi sui piatti, distribuisci sopra una manciata abbondante di mandorle e semi di zucca e aggiungi della scorza grattugiata di limone.

Gnocchi di zucca (senza patate) conditi con burro, mandorle e semi di zucca tostati

Il sommelier Marco Vitale consiglia i seguenti tipi di vino:

"Piatto che può essere abbinato ad un vino bianco fermo secco di buona struttura o, meglio ancora, ad uno spumante secco in grado di pulire la grassezza e l’untuosità della portata senza sopraffare la delicatezza della zucca, dotato anche di buona morbidezza per equilibrare la tostatura della frutta secca...."

Leggi gli esempi concreti di bottiglie qui nel suo blog .