Pasta con crema di pomodorini gialli e acciughe, pomodorini confit e mollica di pane

Questo piatto di pasta è un inno all'estate e alla dieta mediterranea! La crema di pomodorini ciliegino gialli e arancioni avvolge le linguine, la sapidità delle acciughe e delle olive verdi viene controbilanciata dalla dolcezza dei pomodorini confit leggermente caramellati. La mollica di pane saltata in padella con olio d'oliva e timo (in siciliano si chiama "muddica arrustuta" o "muddica atturrata") conferisce croccantezza e armonia al piatto nel suo complesso. Usa buoni ingredienti, prova la ricetta e te ne innamorerai.

Dose per circa 5 persone
  • Pasta di semola rimacinata di grano duro lunga, tipo linguine 400 gr

  • Pomodorini ciliegino rossi 400 gr

  • 1 cucchiaio di zucchero semolato

  • Origano q.b.

  • Sale q.b.

  • Olio extravergine d'oliva q.b.

  • Olive verdi 10-12

  • Fettine di pane raffermo per fare la mollica pari a 120 gr

  • Timo q.b.

  • 5 acciughe per decorare

Per la crema di pomodorini gialli
  • Pomodorini gialli e/o arancioni 600 gr

  • Acciughe salate sott'olio 6-7

  • 1 spicchio d'aglio

  • 1 cucchiaio colmo di mandorle pelate

  • Foglie di basilico fresco 5

  • Olio extravergine d'oliva 4 cucchiai

  • Sale q.b.

Prepara i pomodorini confit (sono pronti in circa 2 ore)

1. Lava e taglia a metà i pomodorini ciliegino ponendoli su una teglia antiaderente con un filo d'olio extravergine d'oliva .

2. Su ogni pomodorino versa del sale e distribuisci un po' di zucchero, dell'origano e infine aggiungi un filo d'olio extravergine d'oliva.

3. Metti la teglia in forno preriscaldato a 140 gradi e lascia cuocere per 2 ore finché i pomodorini non appassiscono del tutto. Se necessario, negli ultimi 5-10 minuti attiva la ventola e lascia asciugare per bene i pomodorini.

4. Prepara la mollica di pane. Trita abbastanza grossolanamente il pane raffermo con un tritatutto , versa dell'olio d'oliva su una padella antiaderente, aggiungi del timo e fai saltare in padella a fuoco vivace per qualche minuto mescolando con una paletta finché la mollica di pane non si colorisce di un colore dorato, marroncino.

Prepara la crema di pomodorini gialli

5. Lava, elimina la buccia e taglia a metà o in tre i pomodorini gialli e/o arancioni.

6. Metti i pomodorini in una padella antiaderente con dell'olio d'oliva, lo spicchio d'aglio tagliato a metà e lascia cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti con il coperchio.

7. Quando i pomodorini sono ben appassiti e non più troppo acquosi, aggiungi del sale, elimina l'aglio e togli dal fuoco versandoli in una ciotola.

8. Nel contenitore insieme ai pomodorini versa le mandorle, le foglie di basilico, 3 cucchiai circa di olio extravergine d'oliva e frulla il tutto con un frullatore ad immersione .

Componi il piatto

9. Metti dell'acqua abbondante su una grossa pentola e lascia bollire mettendo del sale. Versa la pasta e lascia cuocere poco più della metà del tempo necessario. Dovrà terminare gli ultimi minuti di cottura sulla padella con la crema di pomodorini.

10. Mentre la pasta cuoce in pentola, metti in padella 6-7 acciughe a pezzetti, soffriggile con un filo d'olio per 1-2 minuti e versa la crema di pomodorini giallo-arancione.

11. Versa la pasta a poco di più di metà cottura (particolarmente al dente) nella padella con la crema di pomodorini gialli, aggiungi un filo d'olio e mescola mantenendo il fuoco vivo.

12. Quando la pasta è quasi cotta, aggiungi in padella i pomodorini confit, le olive verdi tagliati a rondelle e fai saltare ancora un minuto in padella.

13. Impatta le porzioni di pasta. Su ogni piatto metti la pasta, abbondante mollica di pane saltata in padella e ancora un'acciuga.

Ho gustato questo piatto con il vino bianco siciliano "Vurria" della cantina Di Giovanna a Sambuca di Sicilia ottenuto da uve Grillo al 100% coltivate a regime di agricoltura biologica certificata.