Biscotti morbidi okara con gocce di cioccolato fondente

Biscotti morbidi okara di mandorle con gocce di cioccolato fondente

Hai presente la polpa cremosa e dal profumo invitante che rimane dopo che hai preparato in casa il latte vegetale di frutta secca? Non buttarla via, sarebbe davvero un brutto spreco! Questo residuo si chiama okara.

L’okara è la polpa che resta a seguito della spremitura di frutta secca per estrarre il latte vegetale. Puoi così ottenere vari tipi di okara: a base di nocciole dopo averne fatto il latte, a base di mandorla, di avena, di riso. È un prodotto ricco di nutrienti come in primis amidi, fibre, proteine vegetali, ferro, calcio (80 mg ogni 100 g di okara), e vitamina B2.

La sua consistenza e il gusto quasi neutri, dopo aver ceduto il sapore al latte, la rendono estremamente versatile in cucina. Dopo aver fatto il latte di mandorla con le mandorle siciliane di Avola o Noto, adoro preparare l'okara per farci dei sani biscotti per la colazione proprio come questi. Provali anche tu!

Dosi per circa 25 biscotti
  • Farina di grano tenero 00 280 g.

Puoi anche usare farina di farro oppure con una farina semi-integrale di cereali oppure ancora una farina senza glutine.

  • Okara di mandorle 250 g.

Puoi comunque fare questi biscotti anche usando farina di mandorle tritate molto finemente.

  • Zucchero di canna grezzo 160 g

  • 2 uova intere

  • Burro morbido a temperatura ambiente 80 g

  • (Solo se necessario) 1-2 cucchiai di latte

  • Buccia grattugiata di 2 limoni biologici con buccia non trattata

  • 1 baccello di vaniglia

  • 1 bustina di lievito per dolci

  • Gocce di cioccolato fondente oppure pezzetti di tavoletta di cioccolato fondente 90 g

1. Metti la polpa residua di mandorle dopo aver fatto il latte di mandorla dentro un setaccio e strizza il più possibile eliminando ogni eventuale ultimo residuo di acqua.

2. Monta con una frusta elettrica il burro morbido con lo zucchero, fino a farlo diventare come una crema.

4. Aggiungi le uova, la buccia grattugiata dei due limoni biologico, i semini del baccello di vaniglia, quindi la farina setacciata e la polpa di mandorle. Infine aggiungi il lievito in polvere per dolci. Mescola poi con un cucchiaio di legno in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti.

3. Se l'impasto dovesse risultare parecchio asciutto, aggiungi 1-2 cucchiai di latte.

Infine versa le gocce di cioccolato e impasta con cura. Co una pellicola trasparente per alimenti avvolgi l'impasto e mettilo in frigorifero per circa un'ora.

4. Prepara 2 teglie da forno ricoperte con carta da forno e accendi il forno in modalità statica a 180 gradi.

5. Prendi l’impasto dal frigo e forma delle palline delle dimensioni di circa 5 cm di diametro. Dato che l'impasto sarà parecchio umido, puoi aiutarti a fare le palline anche con un porzionatore / cucchiaio per gelato. Metti ogni pallina di impasto nella teglia e appiattisci leggermente con il dorso di un cucchiaio. Siccome si allargheranno durante la cottura, è necessario posizionare i biscotti crudi ben distanziati sulla teglia.

Inforna e lascia cuocere in forno per circa 15-17 minuti.

6. Dopodiché lascia raffreddare del tutto prima di consumarli. Si conservano in una scatola ermetica per 4 giorni.