Ricette di base: pasta frolla classica e tante gustose varianti

Ecco delle ricette di base da tenere sempre a portata di mano: pasta frolla classica e un paio di deliziose varianti per creare innumerevoli combinazioni di ingredienti e ripieni per crostate e tartellette. Oppure per fare degli intramontabili biscotti frollini al cacao o al pistacchio, o ancora con altra frutta secca! Prova tutte queste variazioni di pasta frolla e sbizzarrisciti con la fantasia.

Dosi per una tortiera di 26-28 cm di diametro
Pasta frolla classica
  • Farina di grano tenero per dolci 00 320 gr

  • Zucchero semolato 120 gr

  • Burro 125 gr (da tirare fuori dal frigo mezz'oretta prima di iniziare la preparazione)

  • 1 uovo intero più un altro tuorlo

  • Liquore Vermouth (Martini Bianco per esempio) 1 cucchiaio e mezzo. In alternativa, va bene anche liquore all'amaretto o alla mandorla

  • 1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci

  • Miele 1 cucchiaino colmo da caffè (tipo zagara o millefiori)

  • Un baccello di vaniglia

  • Un pizzico di sale

Pasta frolla integrale
  • Burro 125 gr

  • Zucchero semolato 125 gr

  • Miele 1 cucchiaino colmo da caffè (tipo zagara o millefiori)

  • Liquore Vermouth (Martini Bianco per esempio) 1 cucchiaio. In alternativa, va bene anche liquore all'amaretto o alla mandorla

  • 1 uovo intero

  • Un pizzico di sale

  • Una stecca di vaniglia

  • Lievito in polvere per dolci 6 gr

  • Farina di grano tenero 00 per dolci 130 gr

  • Farina di grano integrale 135 gr

Pasta frolla al cacao
  • Burro a temperatura ambiente 165 gr

  • Zucchero semolato 165 gr

  • 1 uovo intero e 1 tuorlo

  • Vaniglia, l'estratto di un baccello

  • Lievito in polvere per dolci 6,6 gr

  • Farina di grano tenero 00 per dolci 265 gr.

  • Cacao in polvere 50 gr

  • Pizzico di sale

Pasta frolla ai pistacchi
  • Burro 120 gr

  • Zucchero semolato 100 gr

  • 1 uovo medio intero (50-52 gr)

  • Pistacchi interi (non salati ovviamente) e non tostati italiani di buona qualità, sgusciati 100 gr

  • Farina di grano tenero 00 200 gr

  • Un pizzico di sale

P.s.: al posto dei pistacchi puoi usare un altro tipo di frutta secca (per es. mandorle o nocciole)

Per preparare la pasta frolla classica (e varianti al cacao e farina integrale)

1. In una ciotola ampia metti il burro a temperatura ambiente a pezzetti, lo zucchero, il cucchiaino di miele e i semini del baccello di vaniglia e lavora il composto con una forchetta fin quando il burro non si ammorbidisce e si amalgama perfettamente con lo zucchero.

2. Aggiungi l'uovo, un pizzico di sale e sbatti leggermente con la forchetta. Aggiungi anche il liquore e mescola ancora con la forchetta.

3. Versa infine al composto gli ingredienti in polvere (farine, cacao) e il lievito per dolci setacciati. Mescola per bene l'intero composto con una forchetta assorbendo con la farina tutti gli ingredienti più umidi.

4. Continua a lavorare l'impasto con le mani amalgamando perfettamente tutti gli ingredienti tra loro fino a formare una pasta omogenea. Fai una palla, avvolgila con la pellicola trasparente e fai riposare in frigorifero per un'ora almeno.

Vuoi ispirazioni per fare delle squisite crostate con queste varianti di pasta frolla? Guarda alcune mie ricette come la crostata con crema pasticcera e due creme alla fragola , oppure la famosa torta Giulio di Ernst Knam con frolla al cacao e caramello mou . Oppure con la pasta frolla integrale puoi fare la crostata con marmellata ai lamponi e cioccolato .

Per la variante della pasta frolla ai pistacchi

1. Metti i pistacchi e 40 gr presi dalla quantità totale di zucchero che ti serve (sottrai ai 100 gr) dentro il tritatutto e trita la frutta secca molto molto finemente.

2. In una ciotola versa il burro, i restanti 60 gr di zucchero e un pizzico di sale e amalgama il tutto per bene con una forchetta finché non ottieni composto cremoso e omogenea.

3. Unisci l'uovo intero leggermente sbattuto con una forchetta in precedenza, la farina 00 e i pistacchi tritati e mescola l'intero composto inizialmente con la forchetta e in seguito con le mani.

4. Quando hai lavorato per bene la pasta frolla in modo tale da diventare morbida, perfettamente compatta e soda, forma con essa una palla, avvolgila nella pellicola per alimenti lascia riposare in frigo per almeno un'ora.

Puoi usare mandorle o nocciole al posto dei pistacchi.

Con questa pasta frolla ai pistacchi puoi fare d'estate la crostata con crema pasticcera, panna e ricotta e frutti rossi .

In generale:

5. Tira fuori l'impasto dl frigorifero e stiralo con il mattarello . Un consiglio su come stirare la pasta: prendi due grandi e lunghi fogli di carta da forno e mettili uno sopra e uno sotto l'impasto. Prendi ora il mattarello e stendi con forza l'impasto. In tal modo non si appiccica e non hai bisogno di una spianatoia .

6. Se vuoi fare una crostata, stendi la pasta frolla fin quando non ottieni un ampio disco spesso al massimo 4 mm.

7. Fodera una tortiera per crostate, precedentemente ben imburrata e infarinata, con il disco di pasta e aggiustalo per bene in modo che aderisca perfettamente al bordo. Punzecchia la frolla con una forchetta. Puoi fare facilmente il reticolo di strisce di pasta frolla usando utensili come questo pratico reticolo .

8. Se vuoi fare dei biscotti frollini, stendi la pasta con il matterello in modo che sia spessa circa 6 mm e sbizzarrisciti a fare delle forme fantasiose come queste oppure queste altre , oppure natalizie come queste .